Salterio di santa Elisabetta

Il Salterio di santa Elisabetta

  • Reinhardsbrunn (?), tra il 1201 e il 1208, membr.; mm 225 × 170; ff. 173.
  • Cividale del Friuli, Museo Archeologico Nazionale, Archivi e Biblioteca, codice CXXXVII

Uno dei primi salteri di lusso realizzati per l’alta aristocrazia laica in ambito tedesco, con ogni probabilità nel monastero di Reinhardsbrunn, attorno agli anni 1201-1208, su commissione del langravio di Turingia Ermanno I e della sua seconda moglie Sofia di Wittelsbach, destinataria del codice.

Inserisci un commento