Libri degli Ottoni

Evangelistario fuldense

  • Magonza, primo terzo del X secolo?; Fulda, 970-980 circa; ff. 151; membr.; mm 253 × 145.
  • Udine, Archivio Capitolare, 2

Realizzato a Magonza e completato a Fulda, le sue pagine registrano il giuramento di fedeltà dei vescovi suffraganei al patriarca Poppone.

Sacramentario fuldense

  • Fulda, inizio dell’XI secolo; ff. 116 + I; membr.; mm 240 × 210
  • Udine, Archivio Capitolare, 1

Scritto e miniato a Fulda per la diocesi di Brema-Amburgo, arrivò in Friuli durante il patriarcato di Poppone.

Salterio di Egberto (Codex Gertrudianus)

  • Reichenau, 977-993 (980 circa), Rus’ di Kiev 1078-1086; ff. II, 231, II’; membr.; mm 238 × 188.
  • Cividale del Friuli, Museo Archeologico Nazionale. Archivi e Biblioteca, codice CXXXVI

Prodotto a Reichenau e arricchito successivamente nella Rus’ di Kiev, arrivò in Friuli grazie al patriarca Bertoldo di Andechs.

Sacramentario

  • Reichenau, dopo il 1018 (1020 circa); ff. 270; membr.; mm 240 - 175
  • Oxford, Bodleian Library, Canon. Lit. 319

Prodotto anch’esso nel monastero di Reichenau, le sue pagine fanno memoria di ben sei patriarchi da Giovanni IV (†1019) a Sigeardo (†1077).

Sacramentario di San Pietroburgo

  • Ratisbona, secondo terzo dell’XI secolo (1046- 1048?), membr.; ff. 109; mm 175 × 122.
  • Già San Pietroburgo, Rossijskaia Nacionalnaja Biblioteka, ms Q. v. I Nr. 25 (distrutto a Varsavia nel secondo conflitto mondiale)

Scritto a Ratisbona per la chiesa di Aquileia e distrutto durante il secondo conflitto mondiale, è noto solo per la scheda di un catalogo.

Sacramentario e Antifonario

  • Salisburgo, secondo quarto dell’XI secolo; membr.; ff. 229; mm. 240 × 180
  • Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana, lat. III, 124 (2235)

Realizzato a Salisburgo nell’XI secolo, entrò presto in possesso delle monache benedettine di Santa Maria di Aquileia.

Sacramentario

  • Tegernsee, seconda metà dell’XI secolo; membr.; ff. II, 132, I; mm 290 × 210
  • Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana, lat. Z. 509 (1535)

Scritto e decorato a Tegernsee nell’XI secolo, passò in uso successivamente a una chiesa del patriarcato.

Inserisci un commento