Graduale del Capitolo di Udine

  • Sec. XIV (seconda metà); membr.; mm 571 x 390; ff. 155
  • Udine, Archivio Capitolare, 25

L’apparato illustrativo, che itera le caratteristiche iniziali caleidoscopiche e con inserti di esseri bizzarri e animali degli altri codici della serie, raggiunge in alcune lettere un tono quasi irriverente e divertito.

Il volume contiene i canti per la messa dalla settimana dopo la III domenica di Quaresima fino al Sabato Santo. Si tratta dunque del secondo volume di un Graduale attualmente conservato nell’Archivio Capitolare di Udine, di cui fanno parte anche i manoscritti 29 e 23 con la restante parte del Temporale e il ms 19 con il Santorale. Anche per questo corale vale quanto detto a proposito del cod. 29. L’apparato illustrativo, che itera le caratteristiche iniziali caleidoscopiche e con inserti di esseri bizzarri e animali, raggiunge in alcune lettere un tono quasi irriverente e divertito. Ne è un esempio l’iniziale zoomorfa S (Sicientes venite ad aquas) al f. XXXVr dove, all’interno della lettera, un uomo versa dell’acqua sul capo di un chierico, visualizzando il canto che parla dell’assetato con una scena comica. Ancora, a f. LXI, un monaco con testa di cane è dipinto nel campo interno dell’iniziale C (Cum apropinquaret) mentre legge un codice in cui appaiono le parole: «non canis itur Romam, canis revertitur inde». Iconografie facete, dove chierici, monaci o frati, ritratti nell’atto di leggere, scrivere o cantare hanno sembianze animali o dove gesti della sacralità vengono irrisi o commisti a figurazioni di nudo, sono presenti anche in altre serie di corali trecenteschi quali ad esempio, rimanendo in ambito dell’Italia padana, i corali del Santo a Padova (Corali A, M) e la serie doppia della cattedrale di Verona (Biblioteca Capitolare, ms MLIV, ms MLV, ms MLIII).

VIII_7_ACU cod. 25 f. LXXIIv-1

Graduale dalla III domenica di Quaresima al Sabato Santo, introito, f. 72v

VIII_7_ms 25 - c 61 v

Graduale dalla III domenica di Quaresima al Sabato Santo, introito (particolare del f. XXXVr, lettera S con uomo che versa l’acqua sul capo di un chierico)

VIII_7_ms 25 - f. XXXVr r

Graduale dalla III domenica di Quaresima al Sabato Santo, introito (particolare del f. LXIv, lettera C con un monaco con testa di cane che legge un libro)

Un commento

Inserisci un commento