Girolamo, Commentarii in epistulas Pauli apostoli

  • IX4/4 sec.; membr.; mm 307 × 188; ff. VI, 123, VII’.
  • Paris, Bibliothèque Nationale, lat. 9531

I nomi dei patriarchi Valperto e Lupo affioranti dai margini di questo libro attestano la sua origine friulana.

Questo manoscritto, attualmente conservato presso la Biblioteca Nazionale di Parigi, contiene l’esegesi geronimiana a due epistole paoline: quella ai Galati e quella a Filemone. La datazione all’ultimo quarto del IX secolo è resa possibile da una nota dello stesso copista nel margine inferiore del f. 108v: «Et dominus Walpertus patriarcha, qui pisces suos solus comedit ex nostra parte non inde […]». L’indubbio riferimento a Valperto, patriarca di Aquileia tra 874 e 900 circa, costituisce un prezioso elemento di datazione e di localizzazione di questo codice, ulteriormente confermate da una nota di mano posteriore al f. 124v che invece menziona un Lupo senza altre qualifiche: forse, anche in questo caso, il patriarca Lupo II, in carica tra il 940 e il 948-949. Nel Quattrocento il manoscritto appartenne a Guarnerio d’Artegna e successivamente, in modo continuativo, alla Biblioteca Guarneriana di San Daniele. Prese la via della Francia nel 1797, quando, nel mese di settembre, fu requisito dall’esercito francese assieme ad altri nove manoscritti.

Inserisci un commento