Codici completi

Archivio dei codici completi, interamente sfogliabili.

f. 1r, antiphon Asperges for the aspersion and the processional antiphon Ecce karissimi dies illa

Processionale di Cividale

  • Sec. XV2; membr.; mm 250 × 185; ff. I (cart.), 93, I’ (cart.). Notazione quadrata su tetragramma rosso.
  • Cividale del Friuli, Museo Archeologico Nazionale. Archivi e Biblioteca, codice CI

Da più di un secolo i processionali di Cividale hanno attirato l’attenzione di musicologici e di studiosi del teatro. L’interesse precipuo a livello internazionale è rivolto soprattutto ad alcune composizioni “drammatiche” con forte valenza teatrale.

f. 130r, Easter chant Cum rex gloriae

Graduale di Cividale

  • Sec. XIII (post 1291) - XIV; membr.; mm 360 × 250; ff. I, 348, I’. Notazione quadrata su tetragramma rosso.
  • Cividale del Friuli, Museo Archeologico Nazionale. Archivi e Biblioteca, codice LVI

Scritto per la chiesa di Cividale, di cui si ricorda la festa della dedicazione, il codice testimonia l’influsso della tradizione germanica sulle melodie dell’area friulana.

000A R_D3L0673

Paolo Diacono, Historia Langobardorum

  • IX2/4 sec.; membr.; mm 220 × 152; ff. 96.
  • Cividale del Friuli, Museo Archeologico Nazionale. Archivi e Biblioteca, codice XXVIII

Il codice, scritto probabilmente a Cividale, è uno dei più antichi testimoni dell’Historia Langobardorum.

Girolamo_commentarii_page19

Girolamo, Commentarii in epistulas Pauli apostoli

  • IX4/4 sec.; membr.; mm 307 × 188; ff. VI, 123, VII’.
  • Paris, Bibliothèque Nationale, lat. 9531

I nomi dei patriarchi Valperto e Lupo affioranti dai margini di questo libro attestano la sua origine friulana.

ACU_cod_1_foglio1r_s

Sacramentario fuldense

  • Fulda, inizio dell’XI secolo; ff. 116 + I; membr.; mm 240 × 210
  • Udine, Archivio Capitolare, 1

Scritto e miniato a Fulda per la diocesi di Brema-Amburgo, arrivò in Friuli durante il patriarcato di Poppone.

Codice 136, ff. 16v-17r_s

Salterio di Egberto (Codex Gertrudianus)

  • Reichenau, 977-993 (980 circa), Rus’ di Kiev 1078-1086; ff. II, 231, II’; membr.; mm 238 × 188.
  • Cividale del Friuli, Museo Archeologico Nazionale. Archivi e Biblioteca, codice CXXXVI

Prodotto a Reichenau e arricchito successivamente nella Rus’ di Kiev, arrivò in Friuli grazie al patriarca Bertoldo di Andechs.

From top, clockwise: f. 1r (text page with owner’s notice); f. 27r (text page with initial R); f. 34r (text page with initial S); f. 76r (Crucifix).

Sacramentario e Antifonario

  • Salisburgo, secondo quarto dell’XI secolo; membr.; ff. 229; mm. 240 × 180
  • Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana, lat. III, 124 (2235)

Realizzato a Salisburgo nell’XI secolo, entrò presto in possesso delle monache benedettine di Santa Maria di Aquileia.

P1030813_s

Sacramentario

  • Tegernsee, seconda metà dell’XI secolo; membr.; ff. II, 132, I; mm 290 × 210
  • Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana, lat. Z. 509 (1535)

Scritto e decorato a Tegernsee nell’XI secolo, passò in uso successivamente a una chiesa del patriarcato.

cod_2

Il Salterio di santa Elisabetta

  • Reinhardsbrunn (?), tra il 1201 e il 1208, membr.; mm 225 × 170; ff. 173.
  • Cividale del Friuli, Museo Archeologico Nazionale, Archivi e Biblioteca, codice CXXXVII

Uno dei primi salteri di lusso realizzati per l’alta aristocrazia laica in ambito tedesco, con ogni probabilità nel monastero di Reinhardsbrunn, attorno agli anni 1201-1208, su commissione del langravio di Turingia Ermanno I e della sua seconda moglie Sofia di Wittelsbach, destinataria del codice.

f. 325v, initial of the Ecclesiastes

Bibbia anglo-normanna

  • XII1 sec.; membr.; mm 320 × 215; ff. I, 329, I’
  • Paris, Bibliothèque Nationale, lat. 11929

Una bibbia anglo normanna arrivata in Friuli attorno alla metà del XIV secolo e donata al capitolo di Udine da Giovanni Gubertini cancelliere patriarcale.

Frammento_17_1V_2R_s

Rolandino Passeggeri, Summa artis notariae.

  • Sec. XIV inizio, membr.; mm 320 × 225, ff. 17
  • Udine, Archivio di Stato, frammento 17

Questo testo, che ebbe larghissima diffusione fin nel cuore dell’epoca moderna, è opera di Rolandino maestro di arte notarile nello Studio di Bologna.

Frammento_232_0R

Marsilio da Inghen, Questiones super librum «De generatione et corruptione» secundum ultimam lecturam

  • Sec. XIV fine; membr.; mm 290 × 210; ff. 53
  • Udine, Archivio di Stato, frammento 232

Un commento ad Aristotele di Marsilio da Inghen utilizzato probabilmente da uno studente domenicano.

coperta

Plinio il Vecchio, Naturalis historia

  • A. 1456 (San Daniele); membr.; mm 440 × 245; ff. 428
  • Paris, Bibliothèque Nationale, Par. lat. 9325

Questo codice di Plinio, copiato da Battista da Cingoli per Guarnerio, finì a Parigi al seguito dell’armata napoleonica.

copertina_s

Il “Codex Rehdigeranus”

  • Sec. VIII, prima metà; membr.; mm 305 × 260; ff. 296
  • Berlin, Staatsbibliothek - preußischer Kulturbesitz, Depot. Breslau 5 (Rehd. 169)

Un evangeliario di età longobarda un tempo conservato ad Aquileia che consente di ricostruire la parte più considerevole dell’anno liturgico aquileiese.

000H R _D3L7400

L’Evangeliario “Forogiuliese”

  • VI sec. in.; membr.; mm 300 × 255; ff. III, 270, III'.
  • Cividale del Friuli, Museo Archeologico Nazionale, Archivi e Biblioteca, codice CXXXVIII

Un libro straordinario per la sua antichità e per la sua storia, che può essere considerato a pieno titolo una sorta di emblema del Friuli patriarcale.

C0008_right

Erbario

  • Sec. XV metà; cart.; mm 290 × 220; ff. I, 94 (88)*, I’; bianchi i ff. 1r, 4r-6v, 93r-94v
  • Udine, Biblioteca Civica Joppi, Fondo principale, 1161.

Un erbario quattrocentesco che si connota per un ricchissimo apparato illustrativo acquisito dalla Biblioteca comunale di Udine nel 1920.

Inserisci un commento